martedì 23 agosto 2011

e poi ci si chiede perché la gente prende poco i mezzi pubblici.. !

Ammirate un pò come si presenta la pensilina del trasporto pubblico di fronte al Palazzetto dello Sport, luogo che ha fatto la storia della città ed ha portato il nome di Varese nel mondo grazie a Giovanni Borghi : senza una panchina per sedere (quelle metalliche presenti nelle altre fermate le feci mettere io dal vecchio sindaco Fumagalli..), ricoperta interamente di scarabocchi, tags, senza una mappa della città e con degli illeggibili orari di frequenza_
chissà perché poi uno preferisce venire con la propria macchina agli eventi sportivi intasando (come ogni domenica avviene regolarmente) le vie e parcheggi limitrofi !

2 commenti:

  1. Io abito a Monza, ma quando devo raggiungere Varese per lavoro evito sempre i mezzi pubblici e preferisco usufruire di un servizio di Ncc Monza conveniente ed ecologico, dato che è operato con un'auto elettrica.

    RispondiElimina
  2. ...è vero, ormai i mezzi pubblici sono da evitare. Anche per andare in aeroporto adesso usufruisco di un servizio Chauffeur service Milano che da casa mi porta direttamente al terminal...

    RispondiElimina